AVVISO AGLI STUDENTI – ULTERIORE TORNATA DI ELEZIONI DEI RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI NEGLI ORGANISMI DI ATENEO VACANTI

AVVISO AGLI STUDENTI

ULTERIORE TORNATA DI ELEZIONI DEI RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI

NEGLI ORGANISMI DI ATENEO VACANTI

La normativa “Anvur-Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca” prevede che gli studenti facciano parte integrante della vita dell’Ateneo, contribuiscano alle decisioni inerenti la gestione dei Corsi di studio, segnalino eventuali anomalie e propongano soluzioni e modalità migliorative, non solo relativamente alla qualità e quantità dei servizi specifici, ma anche attraverso il contributo propositivo alla messa a punto di procedure razionali e innovative del trasferimento di conoscenze. L’Ateneo è impegnato a svolgere le sue attività nel contesto dell’Assicurazione Qualità che richiede, tra l’altro, che gli studenti partecipino alle decisioni che li riguardano.

Per le suddette ragioni è fortemente auspicabile che gli studenti avvertano il desiderio e perfino l’esigenza di svolgere un ruolo di rappresentanza dei propri colleghi, pur avendo piena consapevolezza del tempo da dedicare e delle piccole rinunce a cui si potrà andare incontro, ma a fronte di un ruolo di responsabilità gestionale della didattica, pienamente ed equamente condiviso con i docenti, con i rappresentanti dell’Ateneo.

Pertanto, se anche dopo questo ulteriore sforzo organizzativo, di non poco conto, che l’Ateneo sta profondendo, non si concretizzassero tutte le candidature richieste, si prenderà in considerazione la necessità di cooptare negli organismi interessati studenti disponibili a svolgere il ruolo di rappresentati dei colleghi.

Le candidature sono attese perla rappresentanza degli studenti nei seguenti organismi:

CDS-ORGANISMI COLLEGIALI DEI CORSI DI STUDIO – Sovrintendono alla gestione complessiva dei Corsi di Studio (CdS), dalla progettazione al Riesame ciclico, come da specifico Regolamento. Un membro appartiene alla componente studentesca. Attraverso il Gruppo dell’autovalutazione, si occupano altresì del monitoraggio complessivo dell’andamento del Corso di studio, segnalando anomalie eventuali ed indicando soluzioni agli organi di governo preposti. Per garantire il miglioramento continuo dei CdS gli organismi collegiali dovrebbero riunirsi con una frequenza almeno bimestrale.

Agli studenti è richiesto di partecipare, almeno, alla fase più importante dell’autovalutazione di Ateneo, ovvero nell’ambito della definizione della Scheda annuale di Monitoraggio del Corso di Studi.

I doveri di tutti i componenti degli Organismi collegiali dei Corsi di Studio prevedono:

– l’obbligo della partecipazione, gratuita, alle riunioni convocate;

– la comunicazione della motivazione dell’eventuale assenza;

– la possibilità di partecipare alle riunioni, in caso di impedimento, attraverso i noti strumenti telematici;

– la decadenza automatica dagli organismi per gli studenti che conseguono la laurea.

ORGANISMI N. STUDENTI DA ELEGGERE REQUISITI MINIMI PER

L’ELETTORATO PASSIVO

CONSIGLIO CORSO DI STUDI “L15-SCIENZE TURISTICHE” 1 1. Iscrizione al Corso di studi

2. Almeno 1 anno di carrierauniversitaria da svolgere

CONSIGLIO CORSO DI STUDI “LM47-MANAGEMENT DELLO SPORT E DELLE ATTIVITA’ MOTORIE 1 IDEM
CONSIGLIO CORSO DI STUDI “LM56-SCIENZE ECONOMICHE” 1 IDEM
CONSIGLIO CORSO DI STUDI “LM85-SCIENZE PEDAGOGICHE” 1 IDEM

Domenico Terlizzi presidente del Consiglio dei rappresentanti degli studenti Unipegaso

Administrator

Corrado Faletti è giornalista dal 2003; ha scritto articoli per importanti quotidiani e per riviste di settore scientifico, oggi è Direttore Responsabile di Betapress.it, ha scritto più di 16 libri tra cui il primo libro in Italia sulle banche virtuali, e molte pubblicazioni riguardano la formazione innovativa. Ha lavorato in banca dal 1991 fino al 2007, la sua ultima esperienza è stata proprio in banca Marche ove per primo segnalò lo stato di pericolo in cui la Banca si era venuta a trovare. Dal 2009 al 2012 è stato dirigente del ministero dell’istruzione università e ricerca e si è occupato di organizzazione scolastica, controllo di gestione e fondi europei. Proprio il suo ruolo di capo degli ispettori dei fondi (era responsabile dell’autorità di audit) lo ha portato a ridisegnare il meccanismo dei controlli permettendo di rilevare gravissimi malcostumi nella gestione dei fondi stessi. Per la sua attività preso il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca ha ricevuto una lettera di encomio Oggi è Presidente di una società che realizza modelli di business e di controllo per le Banche ed il mondo finanziario, tiene corsi di formazione e convegni in tutta Italia, ed è editore capo presso la casa editrice CCeditore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi