OTIE: ATTIVITA’ FORMATIVE PER STUDENTI RICERCA E MONITORAGGIO DEL TURISMO

OTIE: ATTIVITA’ FORMATIVE PER STUDENTI RICERCA E MONITORAGGIO DEL TURISMO

A nome del Presidente dell’Osservatorio sul Turismo delle Isole Europee – OTIE , Giovanni Ruggieri, abbiamo il piacere di condividere una nuova opportunità formativa proposta dall’Osservatorio e rivolta a studenti universitari e laureati che intendono accrescere la loro conoscenza e competenza pratica sugli eventi.

OTIE è un’organizzazione non-profit creata allo scopo di analizzare e monitorare il turismo delle isole europee, fornendo supporto per lo sviluppo locale e la cooperazione internazionale. L’Osservatorio conduce ricerche, partecipa a progetti comunitari, promuove attività formative e organizza seminari e workshops scientifici nell’ottica di favorire lo scambio di conoscenze e best practises sul turismo insulare (www.otie.org).

L’Osservatorio sta organizzando una serie di attività a valenza formativa per gli studenti italiani ed europei, relative al monitoraggio e all’analisi degli eventi, con l’intento di approfondire l’impatto economico, culturale, sociale e ambientale di tali eventi sulle comunità locali.

I partecipanti avranno modo di acquisire competenze pratiche ed operative ed arricchire il proprio Curriculum Vitae, nonché conseguire crediti formativi. Grazie all’attività di monitoraggio e di caricamento dati i rilevatori contribuiranno, infatti, alla realizzazione dei report relativi agli eventi e riceveranno un attestato di partecipazione all’attività di rilevazione dei dati.

Per ulteriori informazioni, mail training (Matilde Caruso) o al numero +39 0916117527.

call-for-selection_ITA.pdf

Administrator

Corrado Faletti è giornalista dal 2003; ha scritto articoli per importanti quotidiani e per riviste di settore scientifico, oggi è Direttore Responsabile di Betapress.it, ha scritto più di 16 libri tra cui il primo libro in Italia sulle banche virtuali, e molte pubblicazioni riguardano la formazione innovativa. Ha lavorato in banca dal 1991 fino al 2007, la sua ultima esperienza è stata proprio in banca Marche ove per primo segnalò lo stato di pericolo in cui la Banca si era venuta a trovare. Dal 2009 al 2012 è stato dirigente del ministero dell’istruzione università e ricerca e si è occupato di organizzazione scolastica, controllo di gestione e fondi europei. Proprio il suo ruolo di capo degli ispettori dei fondi (era responsabile dell’autorità di audit) lo ha portato a ridisegnare il meccanismo dei controlli permettendo di rilevare gravissimi malcostumi nella gestione dei fondi stessi. Per la sua attività preso il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca ha ricevuto una lettera di encomio Oggi è Presidente di una società che realizza modelli di business e di controllo per le Banche ed il mondo finanziario, tiene corsi di formazione e convegni in tutta Italia, ed è editore capo presso la casa editrice CCeditore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi